PROGRESSIONE DIDATTICA PER LA CHIUSURA DEI SALTI IN ESTENSIONE

  1. Da seduto con ginocchia flesse l’ atleta si alza in piedi passando per lo squat

L’ atleta sente bene l’ ammortizzamento e l’ avvicinamento del bacino ai talloni, come condizioni necessarie per alzarsi. Anche l’ azione di braccia è evidente

  1. Con aiuto di un partner , l’ atleta si alza da seduto partendo da ginocchia tese

L’ atleta , con aiuto di un partner, riesce ad alzarsi dalla posizione ad arti tesi.

Avverte l’ avvicinamento del bacino ai talloni e l’ ammortizzamento completo a livello delle ginocchia.

  1. L’ atleta si alza da seduto partendo a ginocchia tese e aiutandosi con le braccia.

Te seduto

  1. Idem, ma la partenza è a ginocchia flesse e con piedi sollevati.

L’ atleta è seduto con le ginocchia flesse ed i piedi sollevati tenuti sotto l’ ostacolo. Estende le ginocchia , porta i piedi avanti, impatta con i talloni a terra e , poi , si alza con aiuto della spinta delle braccia.

L’ esercitazione fa percepire l’ estensione delle ginocchia ed è quindi molto importante.

  1. In sabbia, l’ atleta esegue l’ avvicinamento del bacino ai talloni e , poi, torna a sedersi

L’ atleta esegue in sabbia , quindi nella situazione specifica, i movimenti precedenti.

  1. In sabbia , l’atleta esegue l’ avvicinamento e, poi, si siede vicino ai talloni.

L’ esercizio fa sentire l’ arrivo a terra del bacino in sabbia .

  1. L’ atleta porta i piedi avanti e atterra , poi, con il bacino, oltre l’ impronta lasciata dai piedi. I piedi escono dalla sabbia .

L’ esercizio imita di fatto l’ intera sequenza della chiusura. E’ importante che le ginocchia vengano estese ed i piedi portati avanti. Importante anche che il bacino finisca oltre il punto di appoggio dei piedi e le braccia vengano poi spostate avanti.

  1. L’ atleta fa il bruco

L’ esercizio riproduce piu’ volte il movimento di chiusura e avanza in sabbia con un movimento che puo’ ricordare quello del bruco. Piu’ volte sente l’ avvicinamento del bacino ai talloni e l’ arrivo a terra con lo spostamento avanti dei piedi che lasciano il posto al bacino. Le braccia si spostano a loro volta da dietro in avanti

Comments are closed